Workshop con Leonardo Capuano

Workshop con Leonardo Capuano

Il Monologo

dal 14 al 17 luglio 2017

Rinoceronte Teatro

Perugia

via della Sposa 1/e

“La cosa che sempre mi affascina è la possibilità di dare forma a ciò che forma non ha, a ciò che è così difficile da raccontare, da far capire: dare forma alla propria emotività in azione sintetiche, in sovversioni fisiche o verbali, tradurre ciò che si muove dentro fino ad arrivare a sé, o a quel che si insegue, ad un proprio stare, un proprio dire, un proprio sguardo. Il proprio Teatro, in forma di monologo”. 

Il lavoro del seminario è sul monologo come condizione scenica-creativa e come forma teatrale. E’ una possibilità espressiva che, oltre a mettere a disposizione ad ogni nostro tentativo questa o quella convenzione, ci dà la possibilità di agire al di là di quel che ritenevamo possibile come attori. Abitare la scena da soli implica il non accontentarsi, ma obbliga a spingersi più in là. Così il lavoro dell’attore ha modo di manifestarsi in direzioni non previste, ma proficue e a volte eccezionali.

Le giornate di lavoro saranno indirizzate alla creazione di uno o più monologhi tra quelli scritti dai partecipanti, mettendo in evidenza le diverse fasi che lo compongono. La scelta dei monologhi da mettere in scena sarà determinata dalle peculiarità teatrali che i testi offrono.

Durante i giorni di laboratorio il lavoro prevede per ciascun partecipante:

– Lavoro dell’attore fisico e vocale.
– Creazione delle figure, centrali o periferiche che possono far parte del monologo.
– Creazioni di situazioni possibili, da abitare per far emergere materiale originale. Il materiale sarà comico, drammatico, o tragicomico.
– Creazione di materiali drammaturgici, attraverso la scrittura libera, o guidata dall’insegnante a tavolino o attraverso esercizi teatrali.
– Analisi dei materiali composti durante i giorni di lavoro.
– Creazione della drammaturgia e individuazione dei segni e dei linguaggi utilizzati nella composizione.
– Lavoro sulla composizione del monologo e intervento registico finale.

Ogni partecipante può portare facoltativamente anche un brano a memoria, di cui conosce l’opera, così da poter affrontare la recitazione con modi e approcci diversi.

Orario: dalle ore 10 alle ore 19 con una pausa

Numero massimo partecipanti 15 – Selezione su curriculum

Quale pre-iscrizione sono richiesti:

– un breve CV (massimo 5 righe) con fotografia

– lettera motivazionale (massimo 5 righe)

 da inviare all’indirizzo info@rinoceronteteatro.it con oggetto: Workshop Leonardo Capuano

Ai selezionati verrà data comunicazione via mail o telefonica.

Costo: € 220 

Costo per i soci Rinoceronte Teatro: € 200

La caparra non sarà restituita in caso di assenza del partecipante, ma solo in caso di annullamento del workshop.

Leonardo Capuano, attore diplomato presso la Scuola di formazione teatrale Laboratorio Nove si è rivelato al pubblico nella duplice veste di attore ed autore con vari monologhi , quali “La cura”, che debutta al festival di Volterra nel 2000 , “Zero Spaccato”, “La sofferenza inutile” e l’ultimo “Elettrocardiodramma”. Con l’attore Roberto Abbiati ha poi prodotto Pasticceri, spettacolo che ha realizzato numerose repliche, ottenendo un ottimo successo di pubblico e critica e che ancora oggi è nei teatri italiani. Ha lavorato anche con Renata Palminiello nello spettacolo Due e con la compagnia Lombardi-Tiezzi ne Gli uccelli di Aristofane . Da qualche anno lavora stabilmente con Umberto Orsini e conduce seminari sul lavoro dell’attore con un approccio legato alla fisicità del gesto e della voce. Capuano è portatore di un teatro rigoroso e accurato e di una visione personale della profondità dell’animo umano e delle sue contraddizioni.

 

Commenti chiusi